Pietro Corna
Costruzione e Restauro Organi a Canne


Opus 94 - 2019
Castelleone (Cr), Santuario della B.V. della Misericordia
Restauro Organo Serassi 1836.




Originariamente costruito dai fratelli Serassi di Bergamo nel 1836 (opus n.525). Nel 1904 l’organaro Pacifico Inzoli di Crema provvede ad adeguarlo ai dettami della riforma ceciliana andando a sostituire molti registri e asportandone alcuni. Nel 1980 la ditta Tamburini di Crema effettua un grosso intervento di restauro filologico col recupero della disposizione fonica originaria e la ricostruzione del materiale fonico modificato nel precedente intervento. A distanza di quasi quarant’anni da questo intervento, per alcuni aspetti comunque incompleto, la ditta Pietro Corna di Leffe (BG) intraprende un importante lavoro di manutenzione straordinaria con la ricostruzione di alcuni elementi, come la pedaliera a leggio secondo modelli serassiani, i Campanelli e la Banda Turca. Ad oggi lo strumento conta un totale di 1590 canne.

Una tastiere di 58 note con controttava scavezza ritornellante - Pedaliera a leggio di 18 pedali.

Principale Bassi 16
Principale Soprani 16
Principale Bassi
Principale Soprani
Principale Secondo Bassi
Principale Secondo Soprani
Ottava Bassi
Ottava Soprani
Duodecima
Quinta Decima
Decimanona
Vigesimaseconda
Vigesimasesta-nona
Due di Ripieno
Due di Ripieno
Sesquialtera
Corni da Caccia
Cornetto I due canne
Cornetta II due canne
Fagotto Bassi
Trombe Soprani
Clarone Bassi
Corno Inglese
Violoncello Bassi
Oboe
Viola Bassi
Flutta
Flauto Alemanno Bassi
Flauto in VIII
Flagioletto Bassi
Ottavino
Voce Umana I
Voce Umana II
Contrabbassi e Ottave Pedale
Tromboni 12 Pedale
Timballi Pedale
Timballone
Terzamano